Cristini porta il tartufo sul palco di Expo Dubai e accompagna i grandi brand del Made In Italy

Giuseppe Cristini ambasciatore del tartufo italiano sul palco di Expo Dubai

È un’escalation sempre più preziosa quella della narrazione del tartufo italiano nel mondo. La Delegazione del Made In Italy con i grandi brand italiani è già pronta a raccontare la perfezione italiana in cucina.

Mi sento un paladino del gusto, una sentinella della qualità, un alfiere del made in Italy, un gendarme del tartufo italiano, partendo dalla mia terra marchigiana a cui tengo tanto e che tanto mi ha dato.

Nasce così il progetto Truffle Ambassador, un profilo di alta gamma nato per raccontare il tartufo in tutto il mondo e che tutto il mondo può amare l’Italia grazie al tartufo.

A presentare il claim Truffle Ambassador con Cristini, all’interno del bellissimo Padiglione M.Eating Italy di Fiere di Parma a Dubai, dove si può copiosamente degustare, abbinare, sorseggiare e raccontare un messaggio indelebile forte che racconta italianità, ci sarà la Famiglia Urbani che quest’anno festeggia i 170 anni di storia del tartufo, ci sarà naturalmente il Grana Padano dei Prati Stabili, di Latteria San Pietro, che è la Dop Italiana più percepita al mondo e non può mancare il nettare di bacco, ed è questo è il messaggio d’italianità che vogliamo raccontare ad Expo Dubai e al mondo intero.

Saranno presenti le istituzioni nazionali e internazionali, che hanno colto tutta la bellezza della manifestazione (che rappresenta solo l’inizio di un percorso che ci porterà in tutto il mondo) con i brand italiani che si manifestano come un cuneo meraviglioso per raccontare madre terra Italia nel mondo

Una missione pensata già oltre due anni fa, unitamente alle migliori energie nazionali e alle figure più nobili, esperte, garbate e narranti del food Italiano e condividendo con loro passo a passo questo evento mondiale.

E il progetto si è materializzato proprio nel momento giusto, quando la primavera comincia a far capolino, quando nel mondo si è allentato il problema epidemia e le persone sono pronte a ripartire, sarà più bello raccontare il territorio e far ritornare a sorseggiare le bellezze, che ci hanno sempre contraddistinto; perché il mondo del tartufo e il mondo che racconta l’Italia.

Il messaggio è alto chiaro e netto, dobbiamo partire sempre dalle grandi preziosità, dalle grandi note che madre terra ci ha regalato ( e quindi il bosco, i prati stabili, la vigna) e anche qui il rapporto umano meraviglioso tra il cagnolino, il cavatore, il vignaiuolo, il casaro e anche un ambiente integro incontaminato e puro che rende i luoghi più belli, i prodotti migliori, e gli uomini e le donne che ci lavorano unici nel proprio stile.

Presentiamo la perfezione Italiana a Expo Dubai, perché in questo momento e’ il palcoscenico mondiale di riferimento, ma la nostra ristorazione è pronta a raccontarlo in tutto l’anno partendo, dal prossimo imminente evento di Fossombrone la storica Mostra del tartufo bianchetto, che da quest’anno si chiamerà Festival Nazionale del tartufo bianchetto e del vino Bianchello doc. 

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.