L’Auditorium della CIA a Roma sarà il palcoscenico per il Patto di Buongusto tra Italia e Giappone, con Anteprima Mondiale sulla Stagione del Tartufo Bianco e una Degustazione Unica

Il prossimo mercoledì 13 settembre, alle ore 17:00, un evento di rilevanza internazionale si terrà in un contesto diplomatico e accademico di prestigio. Questa occasione unica vedrà la presentazione in anteprima mondiale della previsione della stagione tartufigena in Italia, con particolare enfasi sul prelibato tartufo bianco. Il luminare del tartufo, Giuseppe Cristini, ci guiderà attraverso l’analisi dei parametri più cruciali che definiscono questa straordinaria stagione, svelando quale regione italiana sarà fortunata quest’anno e dove sarà possibile trovare il Grande Tartufo, con una straordinaria caratura che può raggiungere persino un chilo in una singola pepita.

In questo prestigioso evento, l’Accademia Mondiale del Tartufo e la Japan Italy Economic Federation, alla presenza di S.E. l’Ambasciatore del Giappone, Satoshi Suzuki, e del Sottosegretario agli Affari Esteri, Maria Tripodi, dedicheranno un momento speciale al Patto di Buongusto tra Italia e Giappone. Una vera e propria ricetta simbolo della tradizione culinaria del tartufo: le tagliatelle al tartufo mantecate con formaggio cremoso, abbinate alla maestosità del Sakè.

Questo evento è il risultato di un’idea di condivisione tra due istituzioni che promuovono nel mondo i valori di due grandi nazioni, l’Italia e il Giappone.

Giuseppe Cristini, Direttore Artistico dell’Accademia del Tartufo nel Mondo, e Daniele Di Santo, Presidente di JIEF, sostengono che attraverso la cucina, la cultura e l’enogastronomia, rappresentata dal piatto italiano per eccellenza, le tagliatelle al tartufo, e il rappresentante principe di tutte le famiglie giapponesi, il Sakè, è possibile unire persone e culture in un connubio straordinario che favorirà l’integrazione della ristorazione giapponese in Italia e quella italiana in Giappone. Nasce così la ricetta della perfezione, dell’amicizia e del buon vivere.

Naturalmente, questo evento darà il via a un gemellaggio tra il tartufo e il Sakè, sancito dalla firma di un protocollo di promozione e valorizzazione dei nobili prodotti dei due paesi, orientati al mondo. Un super testimonial di questa iniziativa è l’Ambasciatore Giapponese in Italia, S.E. Satoshi Suzuki, che da molti anni promuove l’idea del Sakè nella cucina italiana e internazionale.

Questo Patto di Buongusto sarà anticipato da importanti investiture accademiche, che forniranno il necessario imprimatur a questo affascinante momento gastronomico.

È evidente che questo Patto di Buongusto guarda al futuro Expo di Osaka, dove la ristorazione mondiale sarà ampiamente rappresentata. Questa è una ricetta dell’amicizia che apre nuovi scenari internazionali tra due superpotenze gastronomiche.

Non mancherà una deliziosa degustazione preparata dagli chef e dai giovani talenti dell’Istituto Alberghiero di Piobbico, situato nella splendida regione delle Marche, dove il tartufo regna sovrano tutto l’anno e dove da tempo è promosso il progetto “Tartufo tutto l’anno” in tutte le sue sfumature.

3 minuti 6 mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *