Un’affascinante esperienza sensoriale dalla Rocca di Fossombrone, con una cucina al tartufo disponibile tutto l’anno, inaugurata con grande successo

Nelle Marche prende vita un nuovo progetto di ristorazione. Quattro giovani imprenditori hanno unito le forze per dare vita a un’iniziativa distintiva, arricchendo Fossombrone, la regione Marche e l’Italia intera. Questi professionisti giovani e preparati mettono il cuore e l’anima nel loro lavoro, creando autentici capolavori. La ricerca della bontà, della bellezza e dell’originalità è al centro del loro percorso, rendendo l’esperienza unica e affascinante.

Il taglio del nastro a Locanda la Rocca

La nuova dimora storica è stata presentata ufficialmente durante una conferenza stampa gremita. Lo chef patron Nicola Costantini, insieme ai suoi soci Arianna Ottavi, Matteo Marcuccini ed Elena Patregnani, ha introdotto il progetto alla presenza del Sindaco di Fossombrone Massimo Berloni e di Sua Eccellenza Monsignor Andrea Andreozzi.

Locanda La Rocca è una straordinaria dimora storica trasformata in un luogo accogliente e di ristorazione eccellente. Più di tutto, essa rappresenta un ambiente di bellezza, benessere e felicità. Nicola Costantini ha annunciato: «Per i vini, ci siamo affidati all’azienda Vin Sauvage, creando un’enoteca dedicata al tartufo dove la sperimentazione è centrale. Ci dedicheremo alla sperimentazione gastronomica, proponendo nuovi piatti al tartufo e abbinamenti con le eccellenze DOP italiane, accompagnati dai giusti calici di vino.»

Lo chef patron Nicola Costantini, insieme ai suoi soci Arianna Ottavi, Matteo Marcuccini ed Elena Patregnani

Il progetto si concentra su serate gourmet a quattro mani e sull’utilizzo del tartufo in tutte le sue forme durante tutto l’anno, per creare un marchio riconoscibile e unico in Italia. L’obiettivo è offrire una carta dei vini distintiva, non una fotocopia di altri ristoranti, e un menù sobrio ma ricco di storie da raccontare in ogni piatto.

Giuseppe Cristini durante la conferenza stampa

Un vasto pubblico ha partecipato all’inaugurazione, culminata con il tradizionale taglio del nastro e un brindisi augurale.

Dimora La Rocca è dedicata a Sant’Aldebrando, patrono di Fossombrone, e vanta una splendida chiesa antica di 500 anni, ben conservata e aperta al pubblico, creando un luogo magico di ospitalità.

I quattro soci della Locanda la Rocca con il sindaco di Fossombrone Massimo Berloni e il Monsignor Andrea Andreozzi

3 minuti 1 mese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *