INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE INTERVISTE

Per la vigilia di Natale il Bianchello del Metauro Piandeifiori 2017 è il vino ideale con il tartufo

Le Cantine Mariotti di Montemaggiore al Metauro a due passi da Urbino sono state recentemente insignite di due importanti premi della critica enologica.

Cesare Mariotti, il titolare dell’azienda Cantine Mariotti, è molto fiero dei premi di cui è stato insignito per il suo vino: «I riconoscimenti ricevuti sono di alto lignaggio, visto che il Piandeifiori 2017 è stato premiato dalla guida Doctor Wine con il punteggio di 95 punti su 100».

l Piandeifiori è un Bianchello del Metauro evoluto e maturo, molto diverso da quello che ci si aspetta da un Bianchello storico. Questo prodotto è in forte ripresa, grazie al lavoro di tutte le aziende del territorio, ed infatti, questo vino bianco con 2000 anni di storia, si sta imponendo a livello regionale e non solo.

video
play-sharp-fill

Ma anche un altro riconoscimento da ulteriore soddisfazione alle Cantine Mariotti ed è il Premio Eccellenza delle Marche sempre con il Piandeifiori nella guida Le Marche nel bicchiere. Cesare Mariotti afferma: «Con questo vino ci dice Cesare, lavoriamo ormai da più di vent’anni e con tanta selezione e affinamento siamo riusciti a portare questo vino bianco a sfidare il tempo».

Oggi possiamo tranquillamente dire di aver degustato vendemmie di Piandeifiori con 15 anni di età trovandolo ancora pieno, opulento ed integro. Questo 2017 ha strabiliato i degustatori ed è il vino ideale per la Vigilia di Natale con il grande tartufo bianco marchigiano. Pensiamo ad un morbido risotto con Casciotta d’Urbino, Grana Padano, un stimmo di zafferano e copioso tartufo bianco pregiato.

Con questo grande abbinamento, il Natale e il Capodanno saranno fantastici.