Nell’Oltrepò mantovano si produce spontaneamente un ottimo tartufo bianco pregiato

Giuseppe Cristini, direttore dell’Accademia del Tartufo nel Mondo, incontra Marco Fincatti, chef del ristorante Corte Matilde a Pieve di Coriano, che ha presentato il suo piatto: tortelli di zucca mantovana con il tartufo bianco pregiato delle sue terre.

I tortelli di zucca mantovana con il tartufo bianco è un piatto di grande semplicità ma di notevole aristocrazia; il tortello di zucca è il piatto simbolo di questa terra, dove la zucca viene da sempre coltivata e qui possiamo trovare le migliori in Italia.

In questa terra esiste anche una via del tartufo che rende perfetto l’abbinamento tra zucca e tartufo.

video
play-sharp-fill

Il tortello è fatto con zucca mantovana, Grana padano dei Prati Stabili (selezione da fieno) un po’ di mostarda, noce moscata e una pasta spesso fatta a mano, tale da regalare un tortello di grandissima levatura.

Marco ama una cucina dalla semplicità complessa, dove gusti sono netti e separati; dove sentire bene la zucca, il tartufo e la pasta senza alcuna presenza della chimica. La cucina dev’essere buona subito ma anche dopo: subito perché appaga il momento gustativo e dopo perché mi concede una digestione leggera. Il tartufo è un prodotto naturale della terra e se cucinato nella maniera più semplice possibile, possiamo creare un piatto capolavoro. 

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.