Il summit culinario nella residenza di Treia ha visto la collaborazione dei rinomati ristoranti per promuovere la stagione dei sapori al tartufo nelle Marche

Il summit dei ristoranti del tartufo della provincia di Macerata si è tenuto nella suggestiva residenza del Casolare dei Segreti a Treia, riunendo prestigiosi locali gastronomici come Misidia di Ripe San Ginesio, La Sella di Pitino di San Severino Marche, Ristorante Mescola di Civitanova Marche, Lo Smeraldo di Cingoli e, naturalmente, il Casolare dei Segreti.

I dettagli dell’incontro

I rinomati ristoranti Misidia di Ripe San Ginesio, La Sella di Pitino di San Severino Marche, Ristorante Mescola di Civitanova Marche, Lo Smeraldo di Cingoli e il Casolare dei Segreti di Treia si sono riuniti con l’obiettivo di promuovere attivamente la stagione degli eventi legati al progetto “Tartufo tutto l’anno nelle Marche“.

Massimo Garofoli, responsabile del gruppo, ha presentato il programma per 2024, annunciando un’innovativa iniziativa culinaria. L’idea è quella di affiancare al classico vincisgrasso alla maceratese anche una versione con tartufo, ispirata alle parole dello storico cuoco maceratese Antonio Nebbia. Questa variante, con il tartufo nero come protagonista, sarà presentata in una conferenza stampa dedicata, coinvolgendo autorità e imprenditori entro il mese di marzo.

Progetti itineranti e trasversali

Oltre a questa novità culinaria, il gruppo si impegna in progetti itineranti come lo street food gourmet e eventi teatrali. L’obiettivo è rappresentare in modo trasversale le Marche, il tartufo e l’intero territorio maceratese, sfruttando la bellezza di luoghi incantevoli per offrire momenti di grande classe, capaci di unire ospiti, turisti e intenditori del buon cibo.

Il futuro secondo Mirko Pezzanesi

Nel suo ruolo di padrone di casa, Mirko Pezzanesi visualizza un 2024 in cui il territorio e i suoi prodotti saranno i veri protagonisti. Un anno dedicato alla valorizzazione delle ricchezze locali, promettendo un’esperienza indimenticabile per tutti coloro che apprezzano la gastronomia e la bellezza delle Marche.

3 minuti 1 mese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *